Le mandorle e le mandorline possono essere delle buone alleate per una dieta equilibrata. Per inquadrarle però è necessario conoscere i loro valori nutrizionali. Se usate nella giusta quantità, le mandorle possono apportare molti benefici alla tua flora batterica intestinale. Infatti, inserite all’interno di una dieta equilibrata, le mandorle fanno bene e possono essere il nostro miglior alleato per contrastare il colesterolo e regolare la glicemia. A dimostrazione di ciò basti pensare a tutti gli atleti di fama internazionale che hanno introdotto le mandorle nella loro dieta. Ma quali sono i valori nutrizionali delle mandorle? Quante mandorle mangiare al giorno? Scopriamolo insieme.


Quante mandorle mangiare al giorno?


Partiamo dalle basi. Prima di parlare di valori nutrizionali è importante sapere quante mandorle mangiare al giorno. Per dimagrire, abbassare il colesterolo, tenere a bada la glicemia e abbassare la pressione sanguigna non bisogna superare il giusto quantitativo giornaliero di mandorle. Di norma, si consiglia di arrivare al massimo a 30-35 grammi al giorno, ovvero circa 15-20 mandorle. I benefici che possono essere ottenuti da un giusto quantitativo di mandorle, non si fermano a quelli già indicati. Difatti, le mandorle avendo un alto contenuto di fibre e proteine e un basso apporto di carboidrati saziano più in fretta, favoriscono la circolazione cardiovascolare e mantengono la pelle in salute.


I valori nutrizionali delle mandorle


Per imparare a inserire le mandorle all’interno della nostra dieta quotidiana, è importante conoscere i loro valori nutrizionali. Le mandorle sono frutta secca molto calorica ma anche molto digeribile. Infatti, pur essendo ricche di trigliceridi sono composte da un’altissima quantità di acidi grassi insaturi e solo il 5% di grassi saturi. Inoltre, il quantitativo di colesterolo presente al loro interno è pari a 0.  Il loro alto contenuto proteico le rende perfette per integrare adeguatamente una dieta vegana. Parlando di dieta è importante il contributo delle mandorline in termini di sali minerali (come manganese, rame, calcio, zinco, magnesio e fosforo). Le mandorle contengono al loro interno alcune vitamine idrosolubili, come vitamina B2, niancina, e B1 e liposolubili come la vitamina E.


Mandorle e dieta: alcuni esempi famosi.


Nel mondo del fitness esistono svariati esempi di atleti pluripremiati che hanno deciso di introdurre le mandorle all’interno della loro dieta. Tia-ClairToomey, 5 volte campionessa dei Crossfit Games, ha dichiarato di aver perso 20 libbre (circa 9,071 kg) con una dieta da 2500 kcalorie giornaliere. Nella sua dieta, la campionessa non ha potuto fare a meno di inserire uno yogurt a base di mandorle come spuntino serale. Per una dieta improntata sull’acquisizione di massa muscolare invece, a dare consigli è il campione di sollevamento pesi Blaine Sumner. La leggenda, consiglia di cucinare del pollo condito con riso, spinaci o patate dolci per integrare i carboidrati e mandorle per integrare dei buoni grassi. I benefici delle mandorle, non sono passati inosservati neanche ad alcune star del cinema. Il Dottor P Goglia, nutrizionista della star Brie Larson, ad esempio, ha dichiarato che nella dieta mattutina dell’attrice non può mancare un cucchiaio da tè di burro di mandorle.


Le mandorle fanno male? Alcune controindicazioni


Perché non bisogna eccedere con le mandorle? Le mandorle fanno ingrassare? Fanno male? Come tutti i cibi, la mandorla ha alcune controindicazioni. Le mandorle effettivamente contengono l’acido arachidonico, essenziale per il nostro metabolismo ma pericoloso se ingerito in dosi elevate. Infatti, tale acido può stimolare il processo infiammatorio e produrre vertigini, nausea, problemi gastrointestinali, dolori addominali e irritazioni cutanee.


Quali sono le mandorle migliori da scegliere?


Comunque, per non rischiare spiacevoli inconvenienti, per assaporare a pieno il gusto di questa frutta secca, la soluzione migliore è comprare solo mandorle biologiche. In questo modo, non si contribuisce solo al nostro benessere interiore, ma anche alla salute e alla salvaguardia della natura che ci circonda. Se parliamo di salvaguardia e genuinità, nulla è meglio delle MandorleBio “A’Ntrita” della Tenuta Collotta, prodotte con amore nel cuore della Sicilia.